Antonio Lino Mariani

Antonio Lino Mariani

Per il Municipio 4, 5
Scheda Verde

Sono nato a Milano nel 1962 e sono cresciuto nella periferia sud-est della città dove ancora oggi vivo. Da più di trent’anni lavoro al servizio della città nella Polizia Locale di Milano e mi sono occupato di numerose funzioni: dalla viabilità in strada agli uffici e nuclei specialistici. Attualmente sono Sovraintendente Esperto di Polizia Locale e, come Funzionario delegato dal Sindaco, mi occupo dei ricorsi all’Autorità giudiziaria. Per il Corpo di PL svolgo anche le funzioni di docente di Educazione Ambientale nel progetto denominato “Acchiappa il mostro” rivolto alle scuole primarie milanesi, ed in qualità di Istruttore di difesa personale e tecniche operative sono docente presso la Scuola del Corpo.

Ecologista da sempre e convinto della necessità di una politica ecologica nel nostro agire quotidiano, ho sempre coniugato la passione ideologica alla realtà sia nello studio, laureandomi in Scienze Ambientali alla Statale-Bicocca nel 2011, sia nel lavoro. Sin dai primi anni di servizio nella Polizia Locale ho partecipato attivamente al comitato per la salute della Vigilanza Urbana nel 1986. Una realtà intersindacale che riuscì ad elaborare, in collaborazione con ospedali e strutture sanitarie, una delle prime indagini epidemiologiche al mondo sulle malattie professionali conseguenti al lavoro in strada.
Alla fine degli anni ’90 dopo numerose vane segnalazioni, denunciai il pericolo amianto nell’edificio di C.so di Porta Romana 10-Via Rugabella, sede del Comando di Polizia Giudiziaria, dell’Ufficio Elettorale, dell’Albo Pretorio, nonché della frequentatissima ASL di zona. La denuncia portò alla inagibilità sanitaria e alla evacuazione di tutto l’edificio, tuttora chiuso ed abbandonato, e alla condanna dell’allora datore di lavoro: l’ex Sindaco Albertini.

Iscritto ai Verdi dal 1993, ho partecipato a numerose manifestazioni ed iniziative, attività educative pubbliche e campagne di sensibilizzazione avendo come principio ispiratore l’armonizzazione delle scelte politiche e di gestione della città e comunità, con le leggi della natura e della sostenibilità ambientale.

Interessi

Convivo con Nadia e le nostre splendide figlie ed il tempo libero lo dedico alla mia grande passione per lo sport in tutte le sue forme. In passato sono stato atleta di livello nazionale di Boxe Francaise-Savate ed in seguito Istruttore della stessa disciplina e di Kick-Boxing. Ho acquisito i principali brevetti di Sommozzatore compreso il rescue Diver (salvamento), e tutt’ora sono agonista di Tennis classificato 4.3 e Giudice Arbitro FIT. Negli ultimi anni ho conseguito la qualifica di Mental Coach e Mental Coach Pro all’Università Bocconi/Bocconi Sport Team S.S.D.

Per una Milano sostenibile, giusta, solidale.

Più sicura: I concetti di sicurezza e di legalità devono essere associati a quelli di giustizia sociale, riqualificazione urbana, vivibilità, cura e prevenzione. Solo così la sicurezza sarà reale e non solo ingannevolmente percepita in tutta la città, in ogni quartiere.

Più sostenibile: Giustizia climatica e giustizia sociale dovranno essere il focus di ogni azione politica: l’emergenza climatica e ambientale va affrontata partendo dall’attenzione agli ultimi, al benessere collettivo e alla valorizzazione dei beni comuni.

Milano città dello sport per tutti: La cultura sportiva permette di insegnare sul campo valori come il rispetto e l’empatia. Lo sport realizza cittadini migliori, lo sport insegna la logica del merito.

PRIORITY ICON

Le mie priorità

  • ICON

    Promuovere ed incentivare la riqualificazione di aree dismesse finalizzata alla creazione di luoghi deputati allo sport

  • ICON

    Sostenere progetti finalizzati allo sviluppo di attività sportive e motorie rivolte alle categorie più fragili

  • ICON

    Educare e sensibilizzare la cittadinanza alla stretta relazione che intercorre tra attività sportiva e sostenibilità ambientale e sociale

CLAIM ICON

Invito all’azione

Lo Sport è un diritto non un lusso. Lo sport è benessere, salute, aggregazione, e giustizia sociale