Dario Steiner

Dario Steiner

Per il Municipio 1, 8
Scheda Verde

“Siamo privilegiati da una ricchezza e da un accesso alla cultura e alle informazioni senza uguali nella storia e nella geografia del mondo, ci troviamo nelle condizioni migliori per capire quali siano le cose giuste e per farle: siamo corresponsabili senza alibi di quello che accade al mondo e soprattutto di quello che gli accadrà. Ma non – facile scorciatoia per fregarsene concretamente – pensando a noi come società, come cultura, come nazione: parlo di ciascuno di noi e della sua responsabilità nei confronti di sé stesso, dei propri figli e degli altri.”
Questo semplice pensiero, letto più di dieci anni fa, mi ha portato ad impegnarmi in prima persona per la mia città, per la mia zona, per la mia comunità in cui vivo da quasi trent’anni, dove sono cresciuti i miei figli e dove voglio continuare ad impegnarmi per fare le cose giuste.
Nella nostra zona, negli ultimi anni, abbiamo visto tanti cambiamenti ma siamo lontani da quella transizione ecologica di cui tutti parlano ma che concretamente nessuno pare voglia iniziare a fare.
E’ allora necessario iniziare a fare le piccole cose che possiamo fare, penso quindi alle cose che mi piacerebbe vedere nella nostra zona: le piste ciclabili (vere, non disegnate), il ripristino dei marciapiedi dove parcheggiano sempre più auto, essere la prima zona di una grande metropoli “plastic free”, avere più zone pedonali, sono le prime cose che mi vengono in mente passeggiando in una delle zone più belle di Milano.
Come naturale conseguenza anche questa volta ho deciso di candidarmi al Municipio 1 come indipendente nella lista Europa Verde: per provare a essere parte del cambiamento che vorrei vedere.